Dammusi in vendita a Pantelleria, nuovi in costruzione

I segreti dei dammusi

I segreti dei dammusi in vendita

Il dammuso è la tradizionale abitazione di Pantelleria. Si è evoluto nel corso degli ultimi mille anni in modo da adattarsi perfettamente all'ambiente dell'isola. Sfrutta infatti una serie di accorgimenti che lo rendono naturalmente fresco d'estate e caldo in inverno. La sua architettura è concepita in modo da recuperare la preziosa acqua piovana, e la sua costruzione è basata sulla pietra lavica tipica del posto.

Affonda le sue radici nel periodo della dominazione araba (X secolo). La parola stessa “dammuso” deriva dall'arabo “dammus” che significa “edificio a volta”. Proprio la volta è infatti una delle caratteristiche di queste costruzioni. Nasce come ricovero contadino, si trasforma poi nella casa di campagna estiva delle famiglie pantesche, mente ai giorni nostri è spesso utilizzato come struttura ricettiva per una vacanza assolutamente unica.

I dammusi, spesso intonacati a calce, risaltano nel paesaggio dell'isola annerito dai detriti vulcanici e sono un esempio di bio ediliza ante litteram. Vivere in un dammuso non significa solo respirare il fascino di una tradizione millenaria, ma soprattutto abitare in una casa che offre un elevato livello di comfort nel pieno rispetto della natura. Anche per questo numerosi personaggi di spicco li hanno eletti come propria abitazione.

I materiali di costruzione

La pietra lavica con cui si costruiscono i dammusi in vendita

Le mura dei dammusi hanno uno spessore decisamente fuori da comune, da uno a due metri, e sono realizzate con la pietra lavica tipica dell'isola, originariamente ottenuta dissodando il terreno su cui sorge l'abitazione. La pietra è ancora oggi assemblata a secco senza l'uso di cemento, malta o altri leganti e tagliata a mano per adattarla alla collocazione che dovrà occupare. Gli spazi tra le pietre più grandi sono riempiti da pietre più piccole, in modo che all'interno del muro si formi un circolo d'aria che rende la casa fresca d'estate e asciutta d'inverno. Anche il tetto a cupola è fatto di pietra, oltre che da uno strato di terra, ed è poi ricoperto di calce e tufo che lo rendono impermeabile all'esterno ma traspirante all'interno. La calce, inoltre, con il suo biancore accecante, contribuisce a riflettere i raggi del sole, impedendogli di surriscaldare gli ambienti.

Le caratteristiche costruttive

Particolare della costruzione di una volta di dammuso in vendita

I possenti muri a secco, che conferiscono alla struttura una straordinaria stabilità, sono interrotti dalle caratteristiche aperture ad arco e dalle finestre, di piccole dimensioni in modo da limitare lo scambio termico con l'esterno. Il tetto a cupola svolge una doppia funzione. All'interno la cupola concentra il calore nella parte alta della casa mantenendo invece fresca la parte bassa, anche quando fuori batte il sole. All'esterno la cupola forma con i muri una canaletta (kanallata) che raccoglie l'acqua piovana, che viene poi canalizzata nella cisterna sotterranea di cui ogni dammuso è, in genere, dotato. Le cisterne sono state introdotte quasi mille anni prima di cristo dai Fenici, e rappresentano ancora la principale risorsa idrica dell’isola. Oggi quando l'acqua piovana si esaurisce, la cisterna viene riempita con l'acqua fornita dal dissalatore e trasportata con autobotti.

I dammusi sono composti in genere da tre ambienti interni: il principale è la kammira o sala, su cui si affacciano la camera da letto principale (arkova) e la camera dei bambini (kammarinu). I dammusi possono sorgere isolati o, sempre più spesso in epoca recente, raggruppati.

L’elevato spessore delle mura perimetrali, oltre ad isolare termicamente l'interno, serve anche ad assorbire la spinta della copertura a volta che viene costruita senza l'uso di disegni o progetti, utilizzando una struttura in legno che ne disegna il profilo e ne sostiene il peso durante la posa in opera delle pietre che la compongono.

L'orientamento del dammuso è attentamente studiato per ripararlo dai venti più intensi e più freddi e per garantire la giusta quantità di luce.

I nostri dammusi in vendita

Se sei interessato all'acquisto di un dammuso guarda quelli che stiamo costruendo vicino a Nikà.

Vai ai dammusi in costruzione

I jardini

L'origine rurale dei dammusi è testimoniata dal fatto che sono quasi sempre accoppiati ad un jardino, vera e propria casa dell'albero. Si tratta infatti di muro a secco, alto fino a tre metri e a pianta circolare, costruito per proteggere una pianta, in genere di arancio o di ulivo, dai forti venti che spazzano l'isola quasi 365 giorni l'anno.